• Pubblicata il
  • Autore: PINO88
  • Categoria: Racconti orge
UN TRIANGOLO IMPERFETTO - 1^ puntata - Vercelli - Frosinone Trasgressiva

UN TRIANGOLO IMPERFETTO - 1^ puntata - Vercelli - Frosinone Trasgressiva

Questa avventura è iniziata quando io e Sonia, la mia ragazza abbiamo accettato di ospitare per qualche tempo mio fratello Max. Sia io che lei lavoriamo come stagionali dal centro distribuzione AMAZON di Vercelli, invece lui fa il grafico pubblicitario free lance ed era stato appena cacciato di casa della sua compagna (in realtà di proprietà della madre di lei) ed era stato perfino denunciato per maltrattamenti in famiglia. Peccato che in paese tutti sapessero (anche i carabinieri) che invece era lei a picchiare lui! Tuttavia, stare dalla parte del maschio maltrattato in un paese di 10 mila anime, che appartiene ad una nazione di 60 milioni di abitanti in cui la cultura dominante, specialmente quella giuridica, è sempre e comunque dalla parte della donna era troppo faticoso per un pigro maresciallo di provincia.
Così, per colpa della superficialità e incapacità di costui, Max avrebbe dovuto subire un processo PENALE, nonostante le misure dei suoi ORGANI GENITALI fossero nella norma (CAPITA LA BATTUTA?). Inoltre, era depresso perchè il precario lavoro da free lance l'aveva costretto ad esaurire pian piano il suo conto corrente bancario.
L'avevamo sistemato nella stanza dei bambini (non abbiamo ancora figli), proprio di fianco alla nostra camera da letto. Perciò cercavamo di essere discreti e di non fare troppo rumore mentre scopavamo, ma Lisa è una donna molto calda e appena la tocchi comincia a miagolare. Prima a durante l'orgasmo non riesce a controllare i suoi lamenti e i suoi gemiti di piacere, quindi i modi per usare il silenziatore sono due: la bocca incollata sulla sua bocca mentre la masturbi, o il palmo della mano mentre la scopi da davanti o da dietro, in ogni caso facendo attenzione ai morsi.
Anche per i vicini, era un segreto di Pulcinella, tenevamo alto il volume della TV in camera, ma si sentiva lo stesso.
Dopo una settimana, Max mi ha confermato che lui sentiva tutto e che era ancora più depresso.
Non ne ho parlato con Sonia perchè sapevo che sarebbe stata contraria, ma ho cominciato a pensare che se lei avesse accettato un triangolo fra noi, mio fratello sarebbe uscito dalla depressione.
Così ho escogitato un altro piano. Una notte, quando ero sicuro che non era ancora addormentato, ho portato la mia ragazza in camera per fare sesso e ho volutamente lasciato la porta semi-aperta perchè potesse sentirci meglio.

CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati